Canale non Ufficiale

Ranieri: “Dobbiamo invertire questa tendenza negativa”

Claudio Ranieri alla vigilia della sfida contro il Marsiglia valida per gli ottavi di Champions League mostra un cauto ottimismo. Sa bene il momento che sta attraversando la sua squadra e spera di uscirne fuori il prima possibile: “E’ una stagione particolare, prima le cose sono andate male, poi benissimo, ed ora ancora male; adesso ricomincia la Champions e sicuramente faremo bene“.

L’inter affronta la squadra francese, guidata da Didier Deschamps, che proprio Ranieri aveva sostituito alla Juventus: “mi fa piacere ritrovarlo, è una persona ed un uomo che stimo. Ho sentito che ci vede come favoriti, penso sia giusto visto che l’Inter solo due anni fa ha vinto tutto, ma non è cos’ semplice, ora viviamo un periodo difficile, a differenza di loro che stanno andando molto bene, tocca a noi invertire questa tendenza“.

L’allenatore romano sembra essere abbastanza ottimista anche riguardo al suo futuro, afferma infatti di non pensare a quanto potrà succedere dopodomani, non si sente a rischio esonero: “non chiederò ai giocatori di giocare per me, devono giocare per la squadra che rappresentano. Io sono sempre sereno e ho un ottimo rapporto con il presidente Moratti”. Passa poi ad analizzare quella che sarà per l’Inter una gara fondamentale: “Bisogna assolutamente reagire, dobbiamo fare una gara bella, anche se sappiamo che sarà difficile, ma queste sfide mi affascinano”.

Ai giornalisti che gli chiedono la formazione di domani, ed in particolare se verrà impiegato dall’inizio Sneijder, il tecnico risponde: “è un giocatore importante, ma è inutile che proviate ad interpretare le mie parole, aspettate e domani saprete le mie scelte. Ho portato a Marsiglia tutti i giocatori che ho a disposizione, sono tutti importanti, sceglierò con serenità nelle prossime ore”.

Ranieri confronta la partita contro il Marsiglia con le altre vincenti trasferte di Mosca e di Lille, e non ci vede molte similitudini, soprattutto perchè erano gara del girone di qualificazione, mentre ora si passa alla fase ad eliminazione diretta. Di certo potrebbe essere la partita della svolta: “è tutto l’anno che cerchiamo la partita della svolta, temo che il campionato sarà così, pieno di alti e bassi, ma ora arriva la Champions, questa squadra ha bisogno dell’adrenalina che si vive in queste grandi sfide, e perciò mi aspetto una squadra viva, forte e convinta”.

Il tecnico neroazzurro chiude la conferenza stampa parlando dei suoi giocatori: “non siamo una squadra nè vecchia, nè malata, abbiamo avuto in campionato momenti in cui la squadra era scarica; ora spero che in Champions vengano fuori i campioni ed il loro orgoglio“.

Leggi i commenti e partecipa al forum

Scritto da il feb 21 2012 . Registrato sotto News, News Nerazzurre, Partite .

TI POTREBBERO INTERESSARE

 

Sondaggio

Inter in crisi, Europa più lontana: di chi è la colpa?

View Results

Loading ... Loading ...

CANALEINTER sul tuo Smarthphone

LA VIGNETTA

Social Network